Venuto al mondo

Mondadori
in collaborazione con ETI 

MARGARET MAZZANTINI 
SERGIO CASTELLITTO

leggono pagine di 

VENUTO AL MONDO

Venuto al mondo, uscito a novembre 2008 ed entrato subito nelle classifiche dei libri più venduti, è stato definito un romanzo che “rende onore all’arte della letteratura” (Lorenzo Mondo) per la capacità dell’autrice di affrontare con partecipazione ed emozione temi universali, “libro potente e temerario racconta delle cose ultime e solo di quelle: la vita e la morte, la pace e la guerra” (Franco Marcoaldi). La storia di una coppia, del loro amore, di una maternità, voluta ma negata, cercata ed infine ottenuta attraverso un grande gesto d’amore, che nasce nello scenario di una Guerra.
Sergio Castellitto e Margaret Mazzantini, coppia storica del Teatro Italiano, hanno scelto alcune pagine del libro ed intendono “leggerle”  come già fecero in una piccola ma “leggendaria” tournée italiana per ZORRO, ad un pubblico non soltanto letterario,  per raccontare, attraverso una semplice “mise en éspace”, un percorso di vita in comune,  un punto di partenza per la Sceneggiatura di un nuovo film , scritto pensato e voluto insieme come già Non ti muovere .
Il “reading” a due voci costituisce una prima nazionale, un evento culturale per la città di Roma e si terrà al Teatro Valle e per significare il legame dei protagonisti con tale Teatro, sarà patrocinato dall’ETI, Ente Teatrale Italiano.

A questo primo appuntamento seguiranno altri due reading con Margaret Mazzantini e Sergio Castellitto il 30 marzo a Milano, al Teatro Parenti (ore 21) e il 3 aprile a Orvieto, al Teatro Mancinelli (ore 21.00). 

Nasce a Dublino e si diploma all’Accademia D’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” a Roma.
Dopo una precoce e brillante carriera teatrale che la porterà a lavorare con alcuni fra i più importanti  registi italiani ed  europei (Aldo Trionfo, Otomar Krejca, Walter Pagliaro, Marco Sciaccaluga, Giancarlo Sbragia) pubblicherà il suo primo romanzo per Marsilio Editore “IL CATINO DI ZINCO”  nel 1994 per il quale riceverà  il premio SELEZIONE CAMPIELLO ed il premio RAPALLO CARIGE.
Nel 1995 porta in teatro  il suo testo “MANOLA”, con la regia di Sergio Castellitto, da lei stessa interpretato insieme a Nancy Brilli. Lo spettacolo, commedia per due attrici, raccoglierà un enorme successo di critica e  pubblico e verrà replicato per due anni.
Nel 1998 “MANOLA” diventa il suo secondo romanzo e viene pubblicato da MONDADORI.
Nel 2001, sempre MONDADORI, pubblica “NON TI MUOVERE” il grande romanzo, caso letterario degli ultimi anni. Vince il premio STREGA 2003, il GRINZANE CAVOUR, il premio ZEPTER a Parigi, vende oltre 1 milione e mezzo di copie, viene pubblicato in oltre 30 paesi.
Margaret ha lavorato inoltre alla sceneggiatura di “NON TI MUOVERE” per il film scritto, diretto ed interpretato da Sergio Castellitto. Vinceranno il NASTRO D’ARGENTOper la migliore sceneggiatura ed il film diventa campione d’incassi vincendo il Biglietto d’Oro 2004.
Nel 2002 scrive il monologo teatrale “ZORRO” per Sergio Castellitto che lo porterà in scena con la sua regia.  Il monologo, ripreso in una lettura a due voci in una piccola ma seguitissima tournée da Sergio e Margaret nel 2005, è stato pubblicato, sempre da MONDADORI, nel 2004.
Nel mese di Novembre 2008 è uscito presso MONDADORI il suo ultimo romanzo “VENUTO AL MONDO”.
Margaret Mazzantini ha quattro figli con Sergio Castellitto e vive e lavora a Roma.

Nella stagione 2008/2009 torna  alla regia con grande successo con il testo teatrale “IL DUBBIO” scritto da John Patrick Shanley con l’adattamento di Margaret Mazzantini, interpretato da Stefano Accorsi e Lucilla Morlacchi.
Nel 2008 ha partecipato ai seguenti films: TRIS DI DONNE E ABITI NUZIALI  di Vincenzo Terracciano,  ITALIANS  di Giovanni Veronesi, LE PIC DE SAINT LOUP di Jaques Rivette, ALZATI E CAMMINA di Alessandro Angelini, che vedranno l’uscita nelle sale nel 2009.

Nel mese di gennaio 2008 è uscito in libreria un libro a cura di Lara Nicoli, per ELECTA/MONDADORI, una lunga e appassionata intervista a Sergio dal titolo “SERGIO CASTELLITTO - L’ATTORE - L’AUTORE”.

Al cinema ha interpretato più di quaranta film tra cui: La stella che non c’è di Gianni Amelio (2006); Il regista di matrimoni (2006) di Marco Bellocchio; L’ora di religione di Marco Bellocchio (2003); Ne quittez pas! Di Arthur Joffé (2003); Caterina va in città di Paolo Virzì (2003); Concorrenza sleale di Ettore Scola (2000); Va savoir! di Jacques Rivette (2000); Bella Martha di Sandra Nettelbeck (2000); Que la lumière soit di Arthur Joffé (1997); Hotel Paura di Renato de Maria (1996); Quadrille di Valérie Lemercier (1996); Le cri de la soie di Yvon Marciano (1995); Con gli occhi chiusi di Francesca Archibugi (1994); L’uomo delle stelle di Giuseppe Tornatore (1994); Il grande cocomero di Francesca Archibugi (1992); La carne di Marco Ferreri (1991); Rossini Rossini di Mario Monicelli (1991); Stasera a casa di Alice di Carlo Verdone (1990 ); Tre colonne in cronaca di Carlo Vanzina (1989); Alberto express di Arthur Joffé (1989 ); Piccoli equivoci di Ricky Tognazzi (1988); Le grand bleu di Luc Besson (1987); Paura e amore di Margarethe Von Trotta (1987); Amore a cinque stelle di Roberto Giannarelli (1987); La famiglia di Ettore Scola (1986).
Nel 1998 ha debuttato nella regia con Libero Burro di cui è attore protagonista.
La sua ultima regia è Non ti muovere (2004) interpretato con Penelope Cruz.
Film campione d’incasso, venduto in tutto il mondo, tratto dal bestseller omonimo di Margaret Mazzantini, che ha vinto numerosi premi tra cui:
2004 David di Donatello: migliore attore protagonista
Nastro d’Argento: miglior sceneggiatura
 Chiavi d’oro del successo
Globo d’oro – Associazione Stampa Estera: miglior film
 Ciak d’oromiglior film
Ha diretto nel 2006 il cortometraggio Sono io, con Monica Guerritore e Katy Saunders.
Ha interpretato alcuni film per la tv tra cui: Cane sciolto di Giorgio Capitani (1989/93); Il grande Fausto di Alberto Sironi (1993); Il Priore di Barbiana di Antonio e Andrea Frazzi (1997); Padre Pio di Carlo Carlei (1999) e Ferrari (2001) sempre per la regia di Carlo Carlei, prodotto da Angelo Rizzoli per Mediaset. Nel 2008 è uscito O’Professore regia di Maurizio Zaccaro, prodotto da Roberto Sessa per Mediaset.
Ha esordito a teatro nel 1978 con Misura per Misura, regia di Luigi Squarzina. In seguito ha recitato in numerosi spettacoli come La Madre, regia di Antonio Calenda (1979/80); Il Mercante di Venezia, regia di Memè Perlini (1980); Tre sorelle e La signorina Giulia, regia di Otomar Krejika (1985). Nel 1996 dirige lo spettacolo Manolacon Margaret Mazzantini e Nancy Brilli. Nel  2000/2001 dirige e interpreta il monologo Zorro scritto da Margaret Mazzantini. Nel 2005 Letture da Zorro con Margaret Mazzantini.
Per le sue interpretazioni ha ricevuto numerosi premi, tra gli altri:
Premio EFA (Oscar del cinema europeo): migliore attore protagonista per “L’ora di religione” di Marco Bellocchio e ”Bella Martha” di Sandra Nettelbeck.
Premio Vittorio De Sica come migliore attore protagonista per L’ora di religione di Marco Bellocchio.
Premio Flaiano d’Oro come migliore attore per Zorro di Margaret Mazzantini.
Ciak d’Oro come migliore attore protagonista per L’ora di religione di Marco Bellocchio.
Nastro d’Argento come attore protagonista per L’ora di religione di Marco Bellocchio.
Fellini Award 
come migliore attore protagonista per L’ora di religione di Marco Bellocchio.
Sacher d’oro: migliore attore protagonista per Hotel paura di Renato de Maria.
Nastro d’Argento: migliore attore per L’uomo delle stelle di Giuseppe Tornatore.
David di Donatello e Ciak d’Oro: migliore attore per Il grande cocomero di Francesca Archibugi .
David di Donatello e Ciak d’Oro: migliore attore per Tre colonne in cronaca di Carlo Vanzina.